D-UP

D-UP è il sistema anti-manipolazione brevettato di Dierre. Il cilindro di alta sicurezza protegge la serratura dai tentativi di bumping, uno dei metodi più diffusi di apertura della serratura a cilindro attraverso l'uso di una chiave detta "ad urto".

Scopri di più

Un meccanismo "desmodromico"

Il meccanismo del cilindro D-Up è basato sul concetto “desmodromico” che deriva dal greco “percorso obbligato”.

In assenza della chiave le gorges di combinazione si trovano in posizione caotica, ogni movimento o vibrazione del cilindro può provocare lo spostamento delle gorges in maniera non prevedibile. La codifica della chiave corrisponde alla forma della pista ricavata sulla chiave. Quando la chiave viene inserita nel cilindro, le gorges assumono l’unica posizione consentita che corrisponde alla codifica della chiave.
Al cilindro D-Up non è applicabile la tecnica detta “bumping” (diffuso sistema di apertura illegale dei cilindri), grazie al sistema di cifratura desmodromica (Dichiarazione-ERSI ELF MEMBER del 24.10.2008 per cilindri D-Up).

Chiave reversibile

Per chiave “reversibile” si intende quella i cui 2 lati della chiave sono ugualmente operativi, l’utente pertanto non dovrà cercare un determinato orientamento per inserire la chiave nel cilindro.

Combinazioni

Il sistema D-Up è composto da 10 gorges, ognuno delle quali può assumere 5 posizioni diverse, e da 2 perni di combinazione che a loro volta possono assumere due posizioni diverse. Le combinazioni effettive in base alla normativa EN 1303 sono : 235920.

Protezione chiave grezza controllo della duplicazione

Il cilindro D-Up è di livello 3 come grado di sicurezza per la duplicazione delle chiavi secondo regolamento ICIM 70R009. Infatti la duplicazione della chiave D-Up può avvenire solamente presentando la tessera di proprietà ed esclusivamente dalla Dierre S.p.A tramite centri Dierre Key Point. La marcatura non si stampa sulla chiave ma solamente sulla tessera di proprietà escludendo completamente la duplicazione dal campione della chiave. 

Sicurezza contro efrazione non distruttiva

Il cilindro è provvisto del meccanismo di riconoscimento e blocco della chiave falsa. Nel caso in cui nel cilindro venga inserita la chiave che consente il posizionamento delle gorges in più di una combinazione (chiave falsa), la chiave viene riconosciuta e bloccata. Lo stesso vale anche per la manipolazione del cilindro con grimaldelli; infatti, dopo aver messo perni e gorges nella posizione d’apertura in assenza della chiave corretta, il cilindro viene bloccato al tentativo di minima rotazione.

Protezione antitrapono e controllo profili chiave

La protezione antitrapano è garantita da 2 elementi, ovvero una sfera e una spina, realizzati in acciaio temprato. La piastra a forma di mezzaluna protegge le gorges e svolge anche la funzione di controllo del profilo della chiave.

Resistenza all'efrazione

Il cilindro è dotato di barra di collegamento dei moduli, realizzata in lega di acciaio ad alta resistenza che garantisce un carico di rottura sostanzialmente superiore rispetto al cilindro in ottone.

Sistema modulare

Il principio di modularità, utilizzato nella progettazione del cilindro D-Up consiste nella produzione dei moduli indipendenti, che possono essere assemblati a richiesta del cliente. Il modulo principale contiene il meccanismo di sicurezza e ha lunghezza 30 mm. Questo modulo può essere assemblato indipendentemente ad altri moduli e in un secondo tempo può essere montato nei cilindri: chiave-chiave, chiave-pomolo o mezzo-cilindro. Infatti in tutte queste tipologie il modulo con meccanismo di sicurezza è lo stesso.